Intervista a Massimo Maneggio, autore de “Prima di andare via”

Notizia

Recensioni di libri / Notizia 107 Views

Prima di andare via

Massimo Maneggio, giornalista classe 1988, è alla sua esperienza letteraria. Nella vita quotidiana collabora con più testate da giornalista e da autore radio-tv. Sincero e acuto, vive il giornalismo come una missione: aiutare gli altri attraverso un buon articolo o un buon prodotto mediatico.

Parliamo subito del tuo libro Prima di andare via. Raccontaci brevemente la trama e in quale genere si colloca.

La trama è semplice quanto efficace: parla del lavoro di un giornalista precario, immerso nel quotidiano tra mille difficoltà. Capitolo dopo capitolo scoprirà i veri valori e ciò su cui vale la pena concentrarsi.

Parlaci di te e del tuo amore per la scrittura: come nasce?

Un amore (spero) ricambiato. Sono giornalista da 12 anni e la scrittura è stata sempre una valida compagna nel mio percorso di crescita.

Quanto tempo hai impiegato a scrivere questo libro? Descrivi un po’ l’atmosfera e l’ambiente, lascia che i lettori possano immaginarti mentre sei intento a scrivere.

Il libro si è scritto… da solo. Non c’è stata una tempistica, quanto un continuo migliorarsi nel rendere l’opera il più reale possibile. Parlare di giornalismo quindi per non i addetti ai lavori senza paroloni.

Sappiamo che hai uno stile tuo, ma stando al gioco, a quale autore del presente o del passato ti senti (o aspiri) di somigliare e in quali aspetti? Fai un gioco analogo per il tuo libro.

Bella domanda…certamente non nego le letture veriste e il mondo di affrontare il mondo dei vari Verga e Pirandello. Molto più modestamente, punto a un mio stile, di continui messaggi riferiti al lettore.

Se dovessi consigliare una colonna sonora da scegliere come sottofondo durante la lettura del tuo libro, cosa sceglieresti?

Senza dubbio “Easter” dei Marillion e per il finale “A mano a mano” di Rino Gaetano.

Un’ultima domanda per salutarci. Rivolgiti ai nostri 300.000 mila lettori, con un tweet in 140 caratteri.

Prima di andare via… dall’intervista, vi consiglio il mio romanzo. Un libro appassionante che vi terrà incollati sino all’ultima pagina. Buona lettura!

Comments